Saba Digital 9241

Saba Digital 9241 - moltisuoni3

Per un attimo ,con la mente, torniamo al 1976 e immaginiamolo su uno scaffale di un bel negozio di Hi-Fi…Di quelli seri e ben forniti. La sua inconfondibile livrea nera,la doppia scala parlante caldamente retroilluminata,quel mezzo metro scarso di lunghezza per quasi 15kg di peso e la trionfale scritta “Saba Digital 9241”.Un manufatto che trasmette senza bisogno di caratteristiche tecniche alla mano,il senso di imponenza e qualità , con l’occhio giustamente appagato da una sequela ordinata di pulsantini, vu meter e lucine…Insomma una vera  “goloseria” made in Germany per gli occhi degli appassionati.

Saba Digital 9241 - moltisuoni 1

Sicuramente chi all’epoca poteva permettersi la spesa di ben Lire 470.000 -franco consegna-  , se lo poteva portare a casa … Con la certezza di aver ben speso i propri denari sudati!

Saba Digital 9241 - moltisuoni2

Il Saba 9241 fa parte infatti della triade (9240 -9260) relativa ai sintoamplificatori d’alta gamma prodotti dal casato tedesco ed era in competizione coi mostri sacri d’oltreoceano quali fra tanti , Pioneer serie “SX”  e Marantz. Il mastodontico dissipatore posteriore (Che ospita anche tutte le connessioni di ingresso e uscita) dava un’idea della ricchissima riserva di potenza di questo sintoampli…Da ben 120+120 watt musicali su carico 4 Ohm !!!

Saba Digital 9241 - moltisuoni

La nutrita dotazione veniva completata dalla possibilità di collegare un telecomando al 9241 per gestirlo in remoto

Saba9241 - remote - moltisuoni

 

Costruzione e fattura

 

Saba Digital 9241 - moltisuoni 4

Il 9241 ha una costruzione modulare a schede ,le quali a loro volta fanno capo a due grosse piastre madri distinte per AF e BF. Di seguito un po’ di foto relative alle schedine di segnale (Alcune prima e dopo “upgrade” nella componentistica passiva) : Equalizzazione Phono, rilevatore AM, driver strumentini ad ago , per finire con i driver degli stadi finali.

Saba Digital 9241 - mono - moltisuoni

Saba Digital 9241 - treiber - moltisuoni

Saba Digital 9241 - phono refurbished - moltisuoni

Saba Digital 9241 - abstimmung - moltisuoni

Saba Digital 9241 - AM - moltisuoni

E , ça va sans dire , tutti i componenti sono ragionati per essere funzionanti nel lungo termine lavorando ben sopra i loro margini elettrici..Il trasformatore di alimentazione “in primis” fra tutti !!

Saba Digital 9241 - moltisuoni

Le persone che seguirono il progetto di tale sintoamplificatore si dettero come linea guida la possibilità di poterlo riparare un numero pressochè infinito di volte…Il criterio con cui è stato ragionato il layout è talmente lineare che permette  il ripristino anche senza schemi elettrici davanti al naso!  In rete ad ogni modo, si trovano i “service manual” gratuiti (Di cui link a fondo articolo) su cui trarre preziose informazioni al riguardo

Saba Digital 9241 - moltisuoni

Questo che vado a recensire non è di mia proprietà, ma è di un caro amico che s’è l’era preso per se…Purtroppo vuoi per l’eta ,vuoi (diciamocela tutta) per un briciolo di malafede di chi glielo ha venduto -come revisionato-  ha presentato dopo pochi mesi di utilizzo quotidiano,tutta una serie di inconvenienti che di seguito andrò nel dettaglio a descrivere….Segnalo inoltre che le manopole sulla sinistra NON sono le originali dell’apparecchio!

Saba 9241 - Suono 1976 - moltisuoni  

Qua sotto le caratteristiche tecniche..purtroppo in tedesco!

saba9241 caratteristiche elettriche - moltisuoni

Cosa non funzionava?

Il “sinto” si accendeva regolarmente ,ma presentava nel normale utilizzo i seguenti difetti ,alcuni rilevabili solo dopo un pò di attenzione e confidenza verso l’apparecchio….nel dettaglio:

> La sezione “radio” , all’accensione dell’apparecchio viene selezionata di default in priorità rispetto ad altri ingressi…Ma quando si passava per esempio da AUX o Phono e poi si ritornava su “Tuner” ,la sezione sinto rimaneva ammutolita. Bisognava spegnere e riaccendere il tutto per poter continuare ad ascoltare la radio.

> Il circuito di ritardo altoparlanti/protezione attaccava immediatamente all’accensione del Saba e in presenza di CC sugli stadi finali non sganciava i diffusori (Ma che bellezza!)

> Il canale sinistro dell’ingresso Tape 1 (tonband) era muto o meglio vi era un soffio/fruscio

> Il loudness  interveniva solo sul canale sinistro

> I finali del canale destro frusciavano in assenza di segnale,con schiocchi e rumorini vari, non ostante l’amplificazione del segnale audio applicato avvenisse senza particolari squilibri

> Il modulo digitale per la visualizzazione della frequenza emittente sintonizzata ogni tanto e casualmente sfarfallava mostrando sul display numeri a casaccio

Insomma per un apparecchio pagato come -revisionato- direi che c’è ne era fin d’avanzo… sicuramente le condizioni nel tempo non sarebbero migliorate se non si fosse intervenuto per tempo.

 

Interventi correttivi

Partiamo col Loudness … mi piace “vincere facile”   🙂  ! Il controllo fisiologico infatti è realizzato intorno ad un classico potenziometro con prese intermedie e  relativi componenti passivi di equalizzazione come da circuitazione visibile qua sotto tanto da rendere l’idea moltisuoni loudness

Il suo inserimento nella catena audio viene però di fatto “comandato” nel Saba 9241 da una coppia di integrati digitali SD5000N al posto del classico deviatore meccanico, i quali incorporano al loro interno interruttori logici ad alta impedenza con carattere bistabile. Possono quindi essere comandati tramite flip-flop da un pulsante sul frontale dell’apparecchio .

Saba 9241 loudness - moltisuoni

Qui uno dei due   -non mi è chiaro il perchè-   era aperto…Cioè non eseguiva alcuna azione quando sottoposto a livello logico 1. Fortunatamente il rigore dell’ingegneria tedesca dell’epoca aveva previsto per ogni IC uno zoccolo per semplificare alla grande la sostituzione….Nulla da aggiungere,se non la nota dolente che per via della rarità sul mercato  ,quei pochi (esteri) venditori che lo possiedono,se lo fanno pagare in media 15€ cadacranio. Tuttavia o si rinuncia o “nisba”…. Beh in realtà si potrebbe ovviare con dei similari CD 4066 ma il loro rumore di fondo non è dei più bassi,specialmente se utilizzati in una maglia così delicata come il controllo del volume!

Saba Digital 9241 - moltisuoni

La scheda del ritardo/protezione altoparlanti, è formata da 4  transistor: Uno si occupa del ritardo all’accensione (il BC558 presente sulla destra dello schema -T684) ,altri due provvedono invece a rilevare la presenza di CC sulle uscite diffusori (BC558+ BC548+ ponte di quattro diodi 1N4001 sulla sinistra dello schema elettrico)  ,infine, tramite il quarto transistor (BC 635) provvede ad eccitare la bobina di un relè a doppio scambio.

Saba 9241 speaker relay - moltisuoni

Il problema risiedeva (fate riferimento allo schema sopra,componenti cerchiati di rosso) nel BC635 che era in cortocircuito,ciò significava alimentare perennemente la bobina del relay…In verità più tardi scopro che la stessa sorte era prossima al condensatore (al tantalio) da 2,2 uF posto sulla base del BC558…Questa anomalia causava l’insensibilità ad eventuali componenti continue presenti sugli stadi finali in direzione altoparlanti.Due stupidaggini dal costo irrisorio che avrebbero  potuto creare danni molto costosi in caso di avarie allo stadio finale.

saba relais - moltisuoni

Altro problema portato dalla “tecnologia” digitale (che all’epoca faceva tanto futuro se impiegata nelle apparecchiature Hi-Fi)….Il canale sinistro dell’ingresso registratore (tonband 1 ) non era funzionante.  Anche qui seppur in maniera differente rispetto alla circuitazione del loudness poc’anzi trattata, si fa uso di integrati a commutazione digitale ,nel dettaglio si utilizzano ben tre TDA 1029 comandati da flip flop bistabili basati su integrati logici CD4016 a cui fanno poi capo i pulsanti di preselezione sul frontale.

Saba 9241 tonband - moltisuoni

Le cause dell’interruzione sono perlopiù imputabili a sorgenti (utilizzate magari nel passato) con forti componenti di tensione continua , cosa generalmente non gradita  da questi IC che tendono a defungere per distruzione interna dei loro Fet ad alta impedenza.

Saba Digital 9241 - TDA1029 - moltisuoni

Qui visto il ridicolo costo conviene sostituirli in trittico per garantirsi la certezza di non dover rimetterci mano….Se fate una revisione “coi” fiocchi è tappa di rigore. Tenete anche presente la variante del “malcontatto” dovuto agli zoccoli onnipresenti su ogni integrato a bordo del Saba 9241…Buona cosa è pensare alla loro sostituzione in toto, se notate incertezze di contatto (Facilmente intuibili “picchiettando” con una penna sul relativo IC ad apparecchio acceso) . Procedendo oltre , il -vizietto- della radio a non suonare più se commutata dopo il passaggio ad altri ingressi (aux, phono -tape 1/2)  risiedeva anche qui nel cattivo funzionamento del primo IC (IS2161) che non commutava più in posizione prioritaria in assenza di stati logici dai flip-flop nei suoi piedini 11-12-13. Considerate infine che il gruppo FM/AM ,viene chiamato in servizio dai pulsanti delle sorgenti anche agendo sull’alimentatore tramite la scheda “impulsplatte” e , quando non in uso ,un relè dedicato spegne sia il tuner ,sia al gruppo scaler che visualizza la frequenza sintonizzata dall’oscillatore locale. Controllate pertanto che tale scheda  abbia tutti i transistor/diodi/capacità in ordine…Diversamente avrete malfunzionamenti dovuti anche a questa problematica.

saba 9241 impulse platter - moltisuoni

Altra tappa : Controllare lo stadio finale coi suoi schiocchi e fruscii vari. In prima battuta avevo colpevolizzato le saldature presenti sulle torrette che cablano di fatto la “scheda transistor finali” alla scheda driver….

Saba Digital 9241 - pin amp - moltisuoni

Qualcosa in effetti era dovuto al loro malcelato contatto elettrico…tuttavia il fruscio rimaneva! Controllata la schedina pilota (Denominata “treiber”) e appurato il suo corretto funzionamento ci si indirizza verso la scheda dei finali assicurata al dissipatore,sulla quale spicca all’occhio una resistenza bruciacchiata.

Saba Digital 9241 - verstarker - moltisuoni

Una volta scollegata , controllando uno ad uno i transistor che equipaggiano tale scheda, scopro ben presto che i due driver BD 417 e 418 sono arrivati prossimi alla fine del loro ciclo vitale, ed occorre sostituirli . Ad oggi non sono più in produzione, tuttavia è possibile ancora trovarli come fondo di magazzino (A prezzi di gioielleria : 12-16 € al pezzo! ) presso qualche rivenditore on-line ben fornito . Se giustamente non volete accendere un finanziamento per questa revisione 🙂 si può ,in seconda battuta, optare più saggiamente per dei loro equivalenti BD 139-BD140 i quali si rintracciano praticamente ovunque , con prezzi ragionevoli (circa 1,50€ la coppia). Non per ultimo, infine le loro caratteristiche elettriche (80V – 2A – beta 30>300) identiche agli originali li rendono perfettamente  compatibili con la circuitazione senza bisogno di modifica alcuna.

saba 9241 finali - moltisuoni

Qui l’unica attenzione che si deve prestare è quella di adeguare la piedinatura dei nuovi transistor al layout del circuito stampato secondo lo schemino qua sotto riportato,in quanto la base dei BD 139-140 risulta esterna a destra e non al centro come negli originali.

Saba Digital 9241 - transistor cross reference - moltisuoni

Per motivo di comodità ,in quanto “accoppiati” meccanicamente insieme per rilevare la deriva termica, conviene la sostituzione anche del BD417  che regola la corrente di riposo con un altrettanto BD139, più che altro ,per rendersi la vita facile.

Qua sotto a sinistra il “prima” e a destra il “dopo” cura.

Saba Digital 9241 - moltisuoniSaba Digital 9241 - verstarker - moltisuoni

I finali sono due coppie di classici BD 245 – 246 …La sostituzione in caso di misure elettriche incerte si affronta senza particolari problemi…Anzi quelli di nuova concezione generalmente semplificano il lavoro di isolamento sul dissipatore avendo il foro per la vite di fissaggio flottante rispetto al loro corpo metallico

Anche stavolta : A sinistra il “prima ” e , a destra , il “dopo” la cura

DSCN2389

Saba Digital 9241 - BD 140 - moltisuoni

In caso di sostituzione degli elementi finali è doverosa la ritaratura della corrente di riposo (trimmer presente sulla scheda “finali”) e del valore di “offset” (trimmer presente sulla schedina “treiber” di pilotaggio) seguendo i dettami del “service manual” ed aiutandosi con i comodi “test point” presenti sulla scheda dei finali di potenza.

Per ciliegina sulla torta il malfunzionamento del frequenzimetro visualizzatore della frequenza radio su cui si è sintonizzati.

saba

La prima impressione è quella di qualche saldatura o componente interno con un contatto incerto , perchè il suo malfunzionamento è sporadico, senza una precisa casistica ; Il solo darci un colpetto  con la mano sopra la schermatura  fa sparire l’anomalia. Va smontato.Un operazione particolarmente noiosa e di tatto,specie per quanto riguarda il pettine che collega l’unità al display led sul frontale dell’apparecchio !

Saba Digital 9241 - moltisuoni

Man mano che lo si svincola dalla scheda madre, la sua costruzione fa viaggiare la mente …. E’ un misto tra un tuner tv di 40 anni fa e la tecnologia dei primi personal computer di 30 anni fa (Commodore Vic 20 , C64 , Spectrum…et similia)

Saba Digital 9241 - counter - moltisuoni

Colpiscono infatti i due integrati in contenitore TO3 per la stabilizzazione della tensione ( uno dedicato allo scaler/counter e uno al modulo display)

Saba Digital 9241 - LM 340 - moltisuoni

La macro-costruzione a componenti discreti e la poca integrazione per svolgere una funzione per la quale oggi è richisto un solo integrato, denota ancora l’acerbo mondo dell’elettronica digitale .Tolti gli schermi vi sono al suo interno , ben due schede :

Saba Digital 9241 - counter digital - moltisuoni

Una è il contatore scaler costruito intorno a cinque IC  .Il suo compito è quello di convertire la frequenza dell’oscillatore locale Am/Fm in una sequenza logica atta a pilotare la  seconda scheda presente all’interno dello scatolotto , ovvero il  “driver”  display, di fatto costruito facendo uso dell’integrato multiplexer AY8100 ….Prego notate l’oscillatore quarzato esterno (!!) nonché tutti i filtri passa basso LC a monte del display a led , per evitare che il clock di sistema venisse captato dalle sezioni radio del sintonizzatore.

Saba Digital 9241 - display driver - moltisuoni

saba9241 counter - moltisuoni

Il mio sentore di malcontatto è stato confermato…Le due schede “comunicano” tra di loro mediante torrette di ottone maschio-femmina…che il tempo aveva normalmente ossidato. Conviene  ,oltre che disossidarle adeguatamente, assicurare il contatto elettrico con un piccolo punto di saldatura

Saba Digital 9241 - counter - moltisuoni

Il contributo a rendere le cose ancor più delicate , lo ritroviamo invece sulla scheda “scaler”:   Una coppia di jumper metallici che giovano alla inaffidabilità nel tempo della continuità elettrica.

Saba Digital 9241 - counter jumper - moltisuoni

Anche qui prevedete senza indugi la sostituzione con due cavallotti stagnati…dubito che sentirete la necessità in futuro di doverci intervenire, pertanto conviene optare per soluzioni “solide”

DSCN2410

Non serve dirlo… Già che ci si mette mano ,vanno sostituite tutte le capacità elettrolitiche al suo interno!!!

 

Modifiche e migliorie

 

La “miglioria” più importante (A mio avviso) da attuare, risiede nella sostituzione di tutte le capacità interessate dal segnale audio…Non per altro vista la mediocre qualità degli elettrolitici utilizzati . Questo upgrade ridona giustizia al famoso timbro delle elettroniche “Made in Germany”, mettendo nuovamente in primo piano la spazialità e la brillantezza della gamma medio-alta…Tra l’altro, oltre al beneficio di cui sopra, avere l’apparecchio smontato giustifica ulteriormente la pena di questa fatica….Visto i valori non particolarmente critici, ( 1 – 2,2 -4,7 uF) si può pensare all’upgrade utilizzando ottimi componenti al poliestere. Nella foto sotto ,la “sacchettata” di componenti sostituiti  dal sottoscritto su questo Saba 9241…Considerate che i 3/4 sono capacità sul segnale audio destro-sinistro!

Saba Digital 9241 - moltisuoni

Per quanto riguarda l’alimentazione dei finali (duale +/-  42Volt) sottolineo la finezza circuitale di questo sintoampli Saba che prevede ben due distinte unità raddrizzatore-filtro per canale, con tutto vantaggio della separazione stereo  e l’attenuazione delle interazioni deboli . Una chicca progettuale generalmente destinata ad elettroniche di caratura ben superiore !

saba 9241 alimentatore finali - moltisuoni

I valori  nella cella filtro di serie , sono da 3300uF/50V…Un loro rimpiazzo con dei nuovi elementi da 4700uF 50V amplierà sicuramente il margine dinamico dell’apparecchio,a tutto vantaggio dei diffusori. Per la cronaca…. I condensatori marca ERO, adibiti al filtraggio, presenti su questo esemplare erano ancora in ottima salute elettrica non ostante quasi 40 anni di vita !

Saba Digital 9241 - moltisuoni

Il resto della componentistica è di buon grado…Le migliorie in tema possono essere soggettive . Per quello che mi riguarda potrei solo suggerire la sostituzione del potenziometro volume con qualcosa di un po’ più serio…Questa considerazione nasce dal fatto che nel primo quarto di corsa , vi è un leggero squilibrio tra i canali destro-sinistro…cosa peraltro “giostrabile” col selettore di guadagno (denominato “Pegel”) posto sul frontale dell’apparecchio.Non saprei dire se è un male comune a molti 9241 oppure una “particolare” defezione dell’esemplare tra le mie mani. Ma ad eccezzion di questo ,tutto il resto è allineato con le aspettative dell’apparecchio e in questa ottica non vedo tanto altro da dover migliorare. Se proprio si vuole cercare il pelo nell’uovo, un filtro di rete sul primario del trasformatore sarebbe  un buon investimento ,soprattutto a tutela dell’abbondante circuitazione digitale presente nel 9241 , proteggendolo da eventuali spurie presenti sulla linea .

Un tipico esempio già bello e pronto qua sotto: filtro rete moltisuoni

E con questo si conclude! Ma ,come al solito, se avete domande o curiosità in merito potete contattarmi liberamente,sarà mia premura cercare di risponde il prima possibile

 

Un caro saluto e buon inizio di primavera!

 

Andrea “Moltisuoni”

 

NOTA BENE:

I TESTI e LE FOTO PRESENTI SUL SITO SONO PROPRIETA’ INTELLETTUALE RISERVATA … Ogni utilizzo a sproposito sarà perseguibile secondo legislatura vigente.

 

 

Link per saperne di più sull’argomento:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/SABA

http://www.saba.pytalhost.com/9241t/

http://www.mackern.de/index.php/2008/06/03/saba-9241-receiver/

http://saba.magnetofon.de/board.php?boardid=48

 

 

Manuale di servizio:

 

http://elektrotanya.com/saba_9240_9240s_9241.pdf/download.html

 

Disclaimer: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno rimossi.

2 pensieri su “Saba Digital 9241”

I commenti sono chiusi.